Come riconoscere l’Eternit?

Molte volte, alcune persone a Roma vivono in strutture realizzate anche con l’utilizzo di eternit e non ne sono nemmeno al corrente. Spesso, ci si chiede come riconoscere l’eternit, ma la verità, è che soltanto facendo molta attenzione, si potrà effettivamente diventare consapevoli dei rischi che si stanno correndo

Solitamente, quando si ha un dubbio che il proprio edificio sia realizzato con l’utilizzo di amianto, è bene sempre chiedere ad un esperto del settore smaltimento eternit Roma di verificarne la provenienza e soprattutto capire se effettivamente è presente il materiale dannoso, ma è facile anche tentare di riconoscere l’eternit ad occhio nudo, magari seguendo determinati consigli.

Cosa si deve ricercare?

La prima cosa da dire, è che bisogna concentrarsi molto sulla data in cui è stato costruito il manufatto, perché se è stato costruito prima degli anni 80, quasi sicuramente sarà presente amianto, eternit e loro derivati.

In linea generale, i tetti, le tettoie o anche le tegole possono avere la presenza di eternit. Queste coperture solitamente hanno una forma di tipo ondulato e sono ancora nei limiti del normale, quando non sono rotte o sfibrate, altrimenti iniziano a diventare davvero dannose e possono provocare tumori. È possibile trovare l’eternit anche all’interno di canne fumarie, oppure nei rivestimenti dei camini, nelle tubazioni o addirittura nei serbatoi idrici.

In alcuni canali antincendio è presente l’eternit, così come anche in alcuni pavimenti in PVC che hanno all’interno delle fibre di eternit. È bene perciò, fare molta attenzione e quando si hanno dei dubbi circa la presenza di questo materiale, bisognerebbe subito contattare un esperto del settore.

Infatti, l’eternit è un materiale fibroso che quando viene rotto, può rilasciare nell’ambiente delle fibre che sono dannose per la salute, soprattutto per le vie respiratorie, perché si vanno ad integrare con i polmoni e possono generare la presenza di tumori maligni. Le malattie causate dalla presenza dell’eternit, sono numerose e quindi, sarà sempre bene cercare di prevenirle per evitare complicazioni.

L’esposizione all’eternit fa aumentare tantissimo il pericolo di contrarre diversi tipi di forme tumorali, soprattutto alle vie respiratorie. Una delle forme più sviluppate, è il carcinoma polmonare, nonché lo stesso tumore della pleura. Quando si hanno delle perplessità, perciò è bene non perdere tempo e riferirsi subito ad una ditta esperta del settore che dovrà necessariamente intervenire per evitare il problema ed il rischio per la salute degli abitanti. (Potete contattare dei colossi del settore seguendo il link alle prime righe).

Lo stesso discorso, ovviamente, vale anche per le attività produttive e per qualunque altro tipo di struttura in cui si configura il rischio di trovare elementi in eternit.