Le tende oscuranti e il loro utilizzo

Che siano motorizzate o a rullo, in tessuto o a vetro, le tende oscuranti possono essere adottate non solo per i lucernari, ma anche per le mansarde e per le finestre di qualsiasi altro ambiente. Si tratta di alternative molto valide rispetto alle persiane, capaci di garantire la privacy e la riservatezza al punto da essere definite parasguardi: insomma, non si limitano a filtrare la luce in arrivo da fuori come una normale tapparella, ma assicurano anche la protezione di cui si ha bisogno rispetto a eventuali sguardi indiscreti.

Si ricorre alle tende oscuranti, per esempio, in tutti quei casi in cui non si ha la possibilità – magari per difficoltà logistiche – di installare le persiane: ecco, dunque, che queste tende si dimostrano dei surrogati eccellenti, anche perché forniscono una schermatura dei raggi del sole parziale o totale, a seconda delle necessità. Nell’eventualità in cui non si abbia intenzione di fare a meno della luce del sole, ad ogni modo, ci si può accontentare delle tende plissé filtranti.

Tende oscuranti con fibra di vetro

Chi è indeciso sulla tipologia di prodotto a cui intende affidarsi può consultare il catalogo di Ress Tende per trovare una risposta ai propri interrogativi. Si può entrare in contatto, per esempio, con le tende oscuranti con fibra di vetro. Se nelle tende oscuranti tradizionali sono il profilo e il tessuto a garantire la giusta tensione, nel caso delle tende oscuranti con fibra di vetro l’inserimento di questi profili – in fibra di vetro, appunto – assicura una maggiore resistenza e una maggiore robustezza.

I profili sono saldati direttamente dentro il tessuto, mentre le modalità di funzionamento non cambiano: le tende possono essere azionate con un interruttore, nel caso in cui siano motorizzate e prevedano un azionamento elettrico, o con una manovella che rende possibili l’apertura manuale e la chiusura manuale.

Tante soluzioni differenti

La gestione della luce del sole può essere regolata come si vuole grazie alle tende oscuranti, disponibili in tante varianti in grado di assecondare le esigenze più diverse. Ci sono, per esempio, le tende oscuranti a doppio tessuto, che prevedono la presenza di due tessuti differenti avvolti nel rullo, con le guide in condivisione. Mentre il telo più basso viene aperto, nel frontalino viene arrotolato il telo più alto: in questo modo il secondo tessuto viene lasciato scorrere verso l’esterno e ha la possibilità di restare teso.

Meritano di essere prese in considerazione, poi, le tende oscuranti e filtranti: anche in questa circostanza è previsto l’abbinamento di due tessuti. Il primo oscura la luce, mentre il secondo offre privacy e ombreggiamento al tempo stesso. Così l’ambiente interno della casa (o dell’ufficio) può essere protetto sia dalla luminosità eccessiva che dal calore prodotto dai raggi del sole, i quali in estate possono risultare molto fastidiosi.

Il secondo tessuto, comunque, è trasparente, in modo tale che chi si trova dentro l’edificio abbia comunque la possibilità di guardare all’esterno; non accade, però, il contrario, e cioè chi si trova all’esterno non può guardare dentro. Una soluzione semplice ed efficace in molti contesti.