Vantaggi e svantaggi degli impianti di climatizzazione canalizzata

Gli impianti di climatizzazione canalizzata funzionano come quelli tradizionali, ma se ne differenziano perché sono muniti di un unico split interno. Ciò vuol dire che sono in grado di deumidificare e di raffrescare l’aria e che sono muniti di una unità condensante esterna. L’aria refrigerata dallo split interno viene trasferita e diffusa in ogni ambiente della casa tramite una canalizzazione di tubazioni termoisolate, che garantisce una distribuzione uniforme, favorita anche dalle griglie di mandata e ripresa dell’aria. La presenza di filtri anti-polline rende le canalizzazioni capaci di trattenere le eventuali sostanze inquinanti, in modo tale da favorire l’afflusso di aria pulita.

Come installare un impianto di climatizzazione canalizzata

Chi fosse interessato a installare un impianto di climatizzazione canalizzata o semplicemente avesse la necessità di provvedere a una riparazione può sfruttare il sito condizionatoriroma.net per entrare in contatto con tecnici qualificati ed esperti pronti a intervenire in tempi rapidi e ad assicurare prestazioni caratterizzate da elevati standard di qualità.

Un impianto di questo genere viene gestito da un solo punto remoto, che permette di selezionare non solo la velocità di funzionamento e la temperatura, ma anche la funzione di deumidificazione – utile per ridurre il consumo di energia -, l’orario di accensione e l’orario di spegnimento. Il vantaggio più concreto che deriva dalla climatizzazione canalizzata è di tipo estetico: con questa soluzione, infatti, non si è costretti a fare i conti con la presenza di una unità a parete in ciascuna stanza, che oltre ad essere poco piacevole da vedere può occupare anche spazio, ostacolando una corretta disposizione dei mobili e dei complementi di arredo. Certo, c’è da considerare che per l’installazione è necessario realizzare un controsoffitto, indispensabile per le canalizzazioni.

Pro e contro della climatizzazione canalizzata

Tra gli aspetti positivi merita di essere sottolineato il risparmio: i consumi di energia, infatti, sono molto più bassi rispetto a quelli di un impianto con split di dimensioni simili. Ciò è dovuto al fatto che l’aria refrigerata per tutte le stanze della casa è prodotta da una macchina sola. Non solo: un sistema climatizzato assicura un notevole comfort acustico, dal momento che è estremamente silenzioso, visto che l’unità interna è inclusa in una struttura. Il controllo del livello sonoro è, senza dubbio, una peculiarità da apprezzare, a maggior ragione se si vive in condominio. La soluzione canalizzata può essere ritenuta conveniente in qualsiasi circostanza, ma lo è in modo particolare per le case molto grandi e per le abitazioni che si sviluppano su più piani, poiché si tratta di contesti in cui climatizzare tutte le stanze potrebbe essere più difficile.

Oltre a tutti questi vantaggi, è consigliabile tenere conto anche dei potenziali difetti, o comunque delle caratteristiche meno attraenti, degli impianti di aria condizionata climatizzata: a cominciare dalla necessità di mettere in conto spese più elevate rispetto a quelle a cui si dovrebbe far fronte con singoli condizionatori. Ciò si spiega con le opere di muratura che devono essere sostenute, piuttosto elaborate e invasive: ecco perché è preferibile pensare di installare un sistema di questo tipo solo nel caso in cui si debba procedere a una ristrutturazione profonda della casa (oltre che nei nuovi edifici).